Seleziona una pagina

è cosa nota : l’attrazione per il bello unisce  tutto il mondo . L’arte è il vero antidoto alla guerra e Roma con il suo  parco musei vastissimo ( se ne contano più di venti solo tra i cosiddetti ‘ Musei in Comune’ , aggiungendo le case museo e i sontuosi ‘Musei Vaticani ‘che valgono da soli un viaggio non basterebbe un mese per vederli tutti ) è la meta ideale degli amanti dell’ archeologia quanto di  quelli che prediligono le  opere più moderne. Una  domanda che mi sento rivolgere però molto spesso quando chiacchierando con un cliente illustro sulla mappa le principali attrazioni romane e confido le mie preferenze  è : sì, ma quanto costa? Per un viaggiatore singolo il problema è meno rilevante rispetto a una famiglia di 4 persone con figli di più di 10 anni, che arriva a spendere anche 80 euro per un solo museo . Nonostante i costi siano più che giustificati per posti che svelano secoli di storia attraverso realizzazioni pittoriche e statuarie  impareggiabili, possono talvolta  limitare il numero dei siti visitati . Non tutti sanno però che a Roma esistono ben 8 musei completamente gratuiti. Sì, ben 8 🙂 Il più centrale e consigliato da me  è il museo Bilotti : al centro del parco di Villa Borghese a pochi passi dallla relativa galleria e a meno di 1 km dalla metro Flaminio ( alle spalle  di piazza dal Popolo ) , vanta una completa collezione di opere di De Chirico, molte mostre stimolanti all’attivo e in  programma   e una location dai 4 canoni invidiabili : facilmente raggiungibile, nel verde, in centro, a pochi metri da altri notissimi punti di riferimento quali Piazzale Flaminio – Galleria Borghese –  Piazza di Spagna ( per i visitatori frettolosi si traduce in ‘con un pomeriggio solo  posso fare una scorpacciata di beltà ‘ ) .